Progetto-senza-titolo-85.jpg

GIRO DI SICILIA

12-15 APRILE 2021

Per essere aggiornato sulla gestione dell'evento

logo_sicilia_20.png

Torna il Giro di Sicilia, torna il ciclismo nell’isola dopo la Grande Partenza del Giro d’Italia 2020, antipasto delle due tappe dell’edizione 2022 che si svolgeranno dopo neanche un mese. La Sicilia è nel cuore dell’Italia in bicicletta dal 1930, quando i pionieri attraversano lo Stretto per la prima volta: Messina ospitò il 17 maggio la Grande Partenza del Giro. Un’edizione rimasta leggendaria, perché il più forte campione di allora, Alfredo Binda, fu invitato dagli organizzatori a restare a casa perché troppo forte, in cambio del premio equivalente per la maglia rosa (25mila lire).

 

Sicilia vuol dire Vincenzo Nibali, messinese, il campione più vincente dai tempi di Gimondi: due Giri d’Italia, un Tour e una Vuelta, più Milano-Sanremo e due Giri di Lombardia. Proprio lo Squalo è stato l’ultimo vincitore del Giro di Sicilia nel 2021. Oppure il ragusano di Punta Secca, Damiano Caruso, che nelle ultime stagioni è stato il miglior italiano al Tour (10° nel 2020) e al Giro (2° nel 2021). Adesso quattro tappe, da Milazzo all’Etna, attraverso le zone interne di Caltanissetta e Piazza Armerina, adatte ai colpi di mano. Una volata a Bagheria, due arrivi con la strada all’insù, più facile Caltanissetta (2%), più tosto Piazza Armerina (5%). Infine l’arrivo in salita a Piano Provenzana, il versante nord dell’Etna, il più lungo (18 km tra il 6 ed il 7% medio e 1168 metri di dislivello) e con un finale di 3 chilometri tutti sopra al 10%. Un’ascesa per scalatori veri, che assomiglia per vegetazione e tornanti alle salite alpine. E’ il versante che scalò il Giro 2011 quando ci fu il duello Contador-Scarponi, anche se il traguardo era al Rifugio Sapienza. Come dire: Sicilia, profumo di rosa. Il ciclismo è a casa.

Luca Gialanella
La Gazzetta dello Sport

TAPPA 1

12/04 Milazzo - Bagheria

TAPPA 2

13/04 Palma di Montechiaro - Caltanissetta

TAPPA 3

14/04 Realmonte - Piazza Armerina

TAPPA 4

14/04 Ragalna - Etna (Piano Provenzana)

Immagine-Canvas-Percors-GDS-2022_02_REV.jpg

Organizzazione

In ottemperanza alle misure anti-Covid dell'ultimo DPCM l'evento si svolgerà seguendo i dettami di un Protocollo Covid predisposto dall'Organizzazione al fine di governare le misure di contenimento del contagio. In funzione delle esigenze sportive alcune porzioni del percorso, in particolare in prossimità dell’area di partenza e di arrivo, saranno chiuse al traffico veicolare e all'accesso pedonale prima dell’inizio della gara; la restante parte del percorso avrà limitazioni temporanee al traffico veicolare e al pubblico.

L’elenco della viabilità modificata o interdetta al traffico veicolare con le relative fasce orarie è indicato sulle ordinanze municipali emesse dai Sindaci dei Comuni attraversati dal tracciato di gara. Gli stessi, unitamente alle FF.O., alle Polizie Municipali dei diversi Comuni attraversati e con il supporto di Associazioni di Volontariato di Protezione Civile, assicurano la fruibilità del percorso e il controllo della viabilità ordinaria intersecante.

Tutte le aree attrezzate richieste da RCS saranno presidiate da responsabile di area, in grado di attivare le procedure di emergenza. Le aree di Partenza/Arrivo si caratterizzano sempre come spazio all'aperto. Fatte salve le transenne posizionate a protezione del percorso di gara e degli atleti, e le aree ad accesso limitato con invito o pass, non sono previste delimitazioni al libero movimento delle persone. Gli spazi destinati alla manifestazione garantirà ai fini della sicurezza una rapida evacuazione, con possibilità di sfollamento anche verso aree adiacenti, costituenti spazio a cielo libero, nonché attraverso le arterie che perimetrano e intersecano l’area.